• Gian Marco Ventura

Brand Stroytelling: l’importanza di una buona narrativa d’impresa

Come vendere il tuo prodotto o servizio con una storia emotiva e coinvolgente.



INDICE


In uno scenario di mercato sempre più saturo di contenuti, messaggi, informazioni e specifiche di prodotto sta sempre più emergendo la necessità, da parte dei brand, di raccontarsi attraverso storie emozionali e coinvolgenti.


Viviamo un periodo di forte impulso emozionale nella comunicazione. Gli acquisti, in buona parte, non avvengono più in base alle caratteristiche tecniche di un prodotto, ma molto spesso ciò che ci convince all’acquisto sono i valori intrinsechi e quello che un determinato prodotto o brand rappresentano nel nostro ideale.


Per questo, nell’ultimo periodo, lo storytelling sta guadagno un grande slancio nel mondo del marketing, e con buone ragioni: le storie sono scientificamente il miglior metodo per attirare l’attenzione di una persona. A tutti noi piacciono le storie. Le storie affermano chi siamo permettendoci di entrare in connessione con gli altri attraversando le barriere del tempo.


Ma come applicare questa strategia per un brand o un prodotto? Andiamo a comprendere meglio le sue caratteristiche e come può diventare una soluzione per la tua strategia.


Macchina da scrivere vintage con frase "what's your story?"
 

Storytelling: significato e caratteristiche.


Per capire ed approfondire il concetto di brand storytelling aziendale bisogna prima comprendere il significato di storytelling. Composto in due parti, questo termine deriva da due parole inglesi, “story” e “telling”, che insieme acquisiscono il significato di “raccontare una storia”.


E' una storia, capace di suscitare emozioni, spiegare i perché, illustrare i come e invogliare l’ascoltatore a cercare il cosa.

Il conduttore tv americano Mr Rogers, nel suo repertorio, aveva sempre la citazione di un assistente sociale che diceva: "Francamente, non c'è nessuno che non possiate imparare ad amare dopo aver sentito la loro storia."


In questa frase si nasconde probabilmente il più importante imperativo della narrazione ovvero “Coinvolgimi” emotivamente, intellettualmente e visivamente.


Per farla breve comunicare attraverso il metodo dello storytelling non vuol dire semplicemente conoscere l’italiano, la grammatica o saper usare le figure retoriche, ma si tratta di entrare in un contatto intimo ed emotivo con se stessi e il proprio pubblico a tal punto da trasformare le parole in emozioni e riflessioni per il tuo target, portandolo a provare sentimenti che si tradurranno naturalmente in azioni, o più in generale ad innamorarsi dell’idea che gli hai venduto.


Non è però una tecnica di scrittura persuasiva. Pur avendo lo stesso obiettivo (ovvero coinvolgere il pubblico) le due strategie hanno campi di attivazioni diversi.


Le strategie incentrate sulle tecniche di persuasione cercano di toccare leve psicologiche portando il target a compiere un’azione. Nello storytelling invece il target viene coinvolto prettamente a livello emotivo che, dal punto di vista del marketing, rende la vendita molto più efficace.


 

Brand Storytellig: gli elementi della narrazione online.


Citando il pensiero espresso da Andrea Fontana – sociologo della comunicazione – nel parlare di storytelling: “L’uomo è un animale narrante. Il nostro pensiero e la nostra memoria hanno una struttura narrativa, per cui comunicare narrativamente rappresenta un sistema di coinvolgimento profondo”, comprendiamo come gli esseri umani riconoscono un valore alle storie e perciò vi prestano attenzione. È la ragione per cui esse rappresentano uno strumento efficace anche nel marketing.


Ogni storia viene fondata sui suoi personaggi, su tutti quello dell’eroe che scandisce le fasi del racconto:


  • scenario e problema;

  • avvenimenti;

  • climax e tensione;

  • rilascio e ritorno alla normalità.

Curva della narrazione semplificata. Le fasi della narrazione dell'eroe
Fasi della narrazione dell'eroe

Una scaletta che, nella misura di lunghezza e forma, va adattata al contesto dell’online. Lo storytelling online è molto differente da quello classico in quanto gli utenti solitamente sono alla ricerca di scorciatoie per apprendere velocemente i concetti o il cuore di un servizio. Basti pensare alle pubblicità dove, in poco più di 30-40 secondi, viene raccontato tutto il necessario di un prodotto.


Lo storytelling online potrebbe anche essere un paragrafo composto da 5 frasi che però, con lo stile del racconto, riesce a dire tutto di quel prodotto o servizio o di quell’azienda.


E ora veniamo alla parte più interessante.

Per fare bene storytelling online ti occorre conoscere approfonditamente il tuo pubblico, e quindi aver studiato con attenzione i suoi bisogni e desideri.

È importante sottolineare infatti che il personaggio principale nella storia del tuo marchio non sei tu, la tua azienda o il tuo prodotto, ma è il tuo cliente. Il tuo marchio diventa la guida dell’eroe per i valori che rappresenta.


Per ciò che rappresenta intendiamo la sua vera essenza, i suoi valori trainanti che la differenziano dalla concorrenza ovvero il motivo per cui esiste.


Pensiamo ad esempio alle descrizioni aziendali che troviamo nell’About di molti siti internet. Tutte le volte che una descrizione aziendale inizia con “Siamo leader oppure siamo innovatori, o ancora siamo un’azienda dinamica che etc.”, in pratica non viene comunicato nulla di distintivo al tuo potenziale cliente.

Sono parole vuote sentite e lette migliaia di volte.


Il modo migliore per raggiungere un cliente che sta decidendo cosa e quando acquistare è concentrarsi maggiormente sul motivo per cui la tua attività esiste. Quando racconti la tua storia e spieghi i perché coinvolgendo i clienti che condividono i tuoi valori, avrai molte più possibilità che questi rimangano fedeli creando relazioni commerciali durature.

 

Storytelling aziendale: come usarlo.

Storytelling e icone intorno al testo

L’obiettivo è comunicare i valori aziendali attraverso racconti, immagini e video emotivamente coinvolgenti, dove il contenuto di ciò che viene condiviso rappresenta il suo stesso valore, ovvero, la parte del brand value dell’azienda stessa.


Si tratta di fare Storytelling Marketing insomma, e questo può comportare anche l’integrazione di altre forme di comunicazione come strategia vincente, utilizzando la danza, la musica, il dramma e in generale ogni forma di espressione che sappia suscitare un’emozione nell’ascoltatore.


Solitamente, per i canali online. si fa riferimento a:


  • Video;

  • Articoli di blog e testi del sito;

  • Social;

  • Email marketing.


Rientrano nel cosiddetto content marketing. Possono essere utilizzati tutti o anche solo alcuni di essi, l’importante è far emergere le peculiarità del racconto in maniera coerente. Ogni mezzo ha una sua caratteristica e quindi il racconto, può essere più o meno forte.


A ben vedere lo storytelling video è forse la strategia più potente. Sì perché lo storytelling non è fatto solo di parole ma, come abbiamo detto, sono le sensazioni e le emozioni che ne determinano il successo.


La stesura della sceneggiatura, la bravura degli attori, il tono di voce del racconto creano un universo di sensazioni che restano stampate nella mente del tuo cliente che non potrà non ricordare le emozioni provate mentre lo guardava.


Attraverso le parole e le immagini, il cliente assapora una serie di sensazioni che rimangono inesorabilmente legate al prodotto; lo stesso, quindi, entra a far parte della sua routine costituendo il pacchetto di valori dell’azienda.



 

Storytelling video: esempi.

Fare degli esempi aiuta sicuramente a comprendere meglio l’argomento, soprattutto se questi rientrano nella tipologia di storytelling video. I tre esempi: Nike, Guinness e Google.


"Find Your Greatness" by Nike



“L’idea centrale di Find Your Greatness” - dice Davide Grasso, NIKE VP, Global Brand Marketing -“è semplicemente ispirare e dare a tutti gli atleti comuni ovunque si trovino l’energia necessaria per poi festeggiare i loro risultati, partecipare e vivere il brivido di ottenere un risultato nello sport, ognuno al proprio livello”.



"Reunion" by Google Search



Google India mostra al mondo intero come le tecnologie di oggi permettono di fare cose che fino a poco tempo fa erano impensabili. una stria di amicizia ritrovata che scalda davvero il cuore.



"Empty Chair" by Guinness



Lo spot è un omaggio all'impegno e alla lealtà di coloro che fanno di più per sostenere la propria comunità e le persone che fanno sacrifici per gli altri. "'Empty Chair' ricorda a tutti che anche il più piccolo dei gesti può avere un impatto e che il vero carattere di una persona è rivelato dalle scelte che fa".


 

Ora che conosci l’importanza e l’impatto che una comunicazione basata sullo storytelling può avere sul tuo brand prova a raccontare la tua attività in maniera emotiva. Comincia a indagare sul tuo “perché”, raccogli spunti e idee e ricorda che ogni servizio o prodotto può essere accompagnato da una buona narrazione.


Ti interessa saperne di più? Allora iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti e consigli sul mondo del design e della comunicazione, oppure incontriamoci per una chiacchierata informale.

Ci piacerebbe sapere la tua idea e magari aiutarti nel tuo progetto di storytelling.

Unisciti alla community 
e sblocca nuove conoscenze

Resta aggiornato suoi nostri movimenti.

Pubblichiamo periodicamente news, articoli e molto altro che potrebbero aiutarti a realizzare il tuo progetto e a gestire la tua attività.

Design & Creative Studio

Studio di Progettazione

e Comunicazione Visiva

Pescara - 65120 - Italia

behance-logo_edited.png
  • Bianco LinkedIn Icon VAV Design and Creative Studio
  • Bianco Facebook Icon VAV Design and Creative Studio
  • Bianco Instagram Icona VAV Design and Creative Studio

2022 - ALL RIGHTS RESERVED